All for Joomla All for Webmasters

LA RACCOLTA

Durante la raccolta di queste fantastiche drupe è opportuno operare con estrema attenzione per non provocare danni alterando così la qualità dei frutti.Dopo la raccolta e prima della molitura le olive vanno ripulite dalle foglie e da ogni altro residuo di vegetazione.Il periodo di raccolta delle olive varia a seconda che si tratti di olive da olio oppure da mensa.

Per le olive da mensa da utilizzare verdi il periodo di raccolta è quando le olive hanno raggiunto la massima dimensione,pur tuttavia prima che comincino a mutare il loro colore,particolarmente quando la buccia inizia a passare dal colore verde al color verde chiaro tendente al giallo ed anche quando la polpa tende a schiarirsi e a divenire un po' flaccida.Molte varietà hanno una maturazione scalare e quindi conviene raccoglierle in tempi diversi per sfruttarne pienamente le caratteristiche,sia che si tratti di olive verdi o di olive nere.Queste ultime si raccolgono quando sia la buccia che la polpa hanno assunto un colore nero-violaceo senza però avere perso consistenza.Per le olive nere,i migliori risultati si ottengono nelle regioni meridionali,dove sussistono le condizioni climatiche adatte per il raggiungimento di una perfetta maturazione.

E' interessante sapere che dell'olivo non si utilizzzano solamente le drupe.Dal tronco e dai rami si può ottenere dell'ottima legna da ardere in grado di procurare un elevato grado di riscaldamento e di illuminazione.Oltre a ciò,il legno duro,compatto e pesante,ricco di nodi,dal color giallo ocra a volte tendente al rossastro,è un ottimo materiale da intarsio,a patto che sia di certe dimensioni e non abbia su di sè i segni della carie.La delicatezza del colore e l'irregolarità delle sue venature permettono di ricavarne un parquet molto pregiato sul mercato.E la corteccia di questa pianta è dotata di proprietà febbrifughe e astringenti.Il suo decotto è utile come uso esterno per detergere piaghe e ferite.

La frasca dell'olivo viene ricavata dalla potatura.Può venire utilizzata allo stato fresco come alimentazione per i ruminanti.Se risulta eccessivamente legnosa viene utilizzata come combustibile per il riscaldamento.Anche le foglie,se decotte,hanno effetti ipotensivi,vasodilatatori,astringenti,antisettici e antinfiammatori.

La sansa può venire utilizzata,con moderazione,per l'alimentazione animale.E gli altri sottoprodotti del frantoio,dopo un periodo di depurazione,possono venire utilizzati come concime.Il residuo del fondo dei depositi di olio,denominato morchia,serve per fabbricare i saponi,per ungere i formaggi,per concime.I polloni sottili vengono utilizzati per realizzare canestri.

In medicina si fa ricorso all'olio,come spiegato dettagliatamente nei capitoli finali,per le sue proprietà lassative e per la sua azione emolliente locale ed ipercolesterolizzante.Nella cosmesi trova apprezzamento per la cura delle pelli secche e le mani screpolate,oltre che per la sua capacità di accellerare l'abbronzatura.

Ogni olio ha una sua specifica caratteristica,che dipende dalla varietà,dal luogo di provenienza e dalle tecniche di coltura.Inoltre ogni diversa epoca di raccolta determina delle conseguenze sulla qualità dell'olio.Il momento migliore per effettuare la raccolta può venire determinato basandosi sulla valutazione del colore della pelle e della polpa.Più generalmente la raccolta dovrebbe avvenire quando il frutto è ancora di colore verde o al massimo quando la pelle ha raggiunto la pigmentazione ma non ha ancora raggiunto la polpa.Un altro indice empirico di valutazione è legato all'inizio della cascola delle drupe.E' in quel momento che la forza di distacco delle olive diventa più flebile ed il contenuto in olio è elevato e dotato di pregevoli caratteristiche organolettiche.

Please publish modules in offcanvas position.